Tartufaiilperugino.it si avvale di cookie tecnici per le finalità illustrate nella privacy policy. Se accedi a un qualunque elemento sottostante acconsenti a utilizzarli.

Tartufai "Il Perugino"

Associazione Sportiva Dilettantistica

Il Tartufaio

tartufaioIl tartufaio è il cercatore di tartufi, il quale, con l'ausilio del cane e munito dell'apposito vanghetta per l'escavazione del prestigioso tubero, perlustra con pazienza, nei mesi autunnali e invernali, le tartufaie, che posso essere di differenti dimensioni potendo comprendere una sola pianta ed essere estese all'intero bosco, alla ricerca del tartufo sia esso bianco o nero.

Il suo "lavoro" è estremamente faticoso, dovendosi svegliare molte ore prima dell'alba e camminare per sei - otto ore per boschi e fondo valli col freddo, la nebbia, la pioggia.

La sua abilità consiste nella quantità di tartufaie che riesce a individuare e nello stesso tempo mantenerle segrete, come un patrimonio di famiglia, la cui conoscenza viene tramandata di padre in figlio.

Ecco, quindi che il tartufaio effettua la sua ricerca al mattino presto, per evitare che gli altri scoprano i suoi segreti, per far perdere le proprie tracce adotta vari espedienti, evita di accedere alla zona di ricerca usando sempre lo stesso itinerario per evitare che si formi un piccolo sentiero ben riconoscibile da altri tartufai.

Altro espediente per il tartufaio: evita sempre di mostrare le quantità raccolte per non destare curiosità, pio non venderà mai un suo cane addestrato nella sua zona, onde evitare che la bestia conduca il nuovo padrone nelle zone di ricerca del vecchio proprietario.

I cercatori più abili tolgono la prima zolla del terreno in un unico blocco, per ricollocarla al termine della escavazione nello stesso punto, senza che si possa riconoscere la minima traccia di scavo, ricomponendo perfino il manto erboso evitando di lasciare alcun segno della sosta.

Alcuni tartufai tengono un calendario dove annotare il luogo ed il momento nel quale hanno trovato i tartufi, in modo da ritornarvi l'anno successivo nello stesso periodo: segnando inoltre dove cercare a seconda delle diverse condizioni climatiche, sapendo che la prima pioggia essi nascono in certe zone piuttosto che in altre.

Durante la ricerca incita l'animale a bassa voce, evitando di farsi udire da potenziali concorrenti.cestonero

Individuata l'esatta posizione del tartufo il cane comincia a scavare, fermandosi ogni tanto per rimettere poi il naso nella buca.